Descrizione della scuola e dei plessi

Scansione oraria

   LICEO LINGUISTICO E SCIENTIFICO

 

Nell’anno scolastico 2017/18 sarà adottata, in via sperimentale, la c.d. “settimana corta”, con lezioni dal lunedì al venerdì.

L’articolazione oraria giornaliera sarà la seguente:

  •   ore 08.00: entrata degli studenti; 

  •   ore 08.10 – 09.05: prima ora; 

  •   ore 09.05 – 10.00: seconda ora; 

  •   ore 10.00 – 10.15: primo intervallo; 

  •   ore 10.15 – 11.10: terza ora; 

  •   ore 11.10 – 12.05: quarta ora; 

  •   ore 12.05 – 12.20: secondo intervallo; 

  •   ore 12.20 – 13.15: quinta ora; 

  •   ore 13.15 – 14.10: sesta ora (Per gli studenti del primo biennio la sesta ora viene effettuata due volte la settimana )

 

Obiettivi didattici

L’obbligo di istruzione rappresenta in un certo senso la base alla quale si riferiscono gli ordinamenti del primo e del secondo ciclo, necessaria a tutti gli studenti per proseguire con profitto i loro studi. Gli obiettivi didattici per il biennio vanno riferiti ai diversi assi culturali (asse dei linguaggi, asse matematico, asse scientifico-tecnologico, asse storico-sociale) che definiscono i saperi e le competenze, articolati in conoscenze e abilità, come previsto dall’allegato 1 del Decreto del 22 agosto 2007 (Regolamento recante norme in materia di adempimento dell’obbligo d’istruzione), entro il quadro di riferimento rappresentato dalle competenze di cittadinanza, in accordo con le indicazioni dell’Unione Europea (cfr. Quadro Europeo dei titoli e delle qualifiche - EQF).

Conoscenze

  1. Conoscere e comprendere i contenuti fondamentali di ogni disciplina e quelli trasversali
  2. Conoscere i termini specifici delle singole materie

Competenze

  1. Scrivere brevi relazioni o semplici componimenti in modo grammaticalmente e sintatticamente corretto
  2. Esprimersi con un linguaggio semplice ma corretto e appropriato
  3. Utilizzare consapevolmente tecniche e strumenti
  4. Individuare i punti fondamentali di un testo ed esporne i punti significativi

Capacità

  1. Trarre conseguenze logiche da premesse date, sulla base delle proprie conoscenze
  2. Analizzare un testo, un disegno, un manufatto individuandone gli elementi fondamentali
  3. Organizzare e utilizzare le conoscenze acquisite per la risoluzione di semplici problemi e la stesura di brevi relazioni, nei vari ambiti disciplinari
  4. Collegare argomenti della stessa disciplina o di discipline diverse e coglierne le relazioni semplici.

Il suddetto regolamento prevede la certificazione di capacità, conoscenze e competenze raggiunte dagli studenti al termine del periodo dell’obbligo di istruzione (10 anni) nelle istituzioni scolastiche e nelle strutture formative accreditate dalle Regioni (art. 4, comma 3).

Tale certificazione vorrebbe rappresentare uno strumento per sostenere e orientare gli studenti nel loro percorso di apprendimento sino al conseguimento di un titolo di studio o di una qualifica per orientare al mondo del lavoro.

Obiettivi educativi

L’attività educativa dell’istituto è finalizzata alla formazione integrale della persona attraverso un insieme di relazioni e di rapporti che favorisca la crescita comune di docenti, studenti, genitori e di tutto il personale scolastico. Ci si propone dunque di costruire un clima di forte motivazione al lavoro e di cooperazione di tutte le componenti che renda ognuna di esse parte attiva del processo formativo e del rapporto educativo.

In una società complessa, soggetta a continui mutamenti sociali e lavorativi, l’attività educativa dell’Istituto si prefigge di essere sempre più polivalente, attenta ad un continuo rinnovamento didattico e rispondente alle esigenze di una preparazione orientata verso l’acquisizione di abilità intellettuali funzionali allo sviluppo di capacità e competenze utili alla prosecuzione degli studi universitari, nel mondo del lavoro, nei rapporti con le istituzioni civili e nei rapporti sociali e interpersonali, in un contesto sia nazionale che internazionale.

Tali finalità possono essere ricondotte ai seguenti ambiti:

Etico-Civile

  1. Formare l’uomo e il cittadino educandolo al rispetto degli altri, dell’ambiente in cui vive alla consapevole accettazione delle responsabilità civiche e all’osservanza delle leggi.
  2. Coltivare la coscienza che l’appartenenza al proprio Paese non è ostacolo, ma presupposto di piena adesione alla Comunità europea e mondiale, che esige impegno concreto per la pace e la solidarietà tra i popoli.
  3. Sviluppare il senso di responsabilità e la formazione di un quadro stabile di valori sociali, quali l’uguaglianza, la giustizia, la libertà e la solidarietà.
  4. Lottare contro ogni forma di pregiudizio e di acritico conformismo per superare preclusioni mentali, posizioni preconcette e resistenza al cambiamento.
  5. Sostenere il processo di transizione all’età adulta, promuovendo la capacità di assumere decisioni in modo autonomo e responsabile.

Cognitivo

  1. Sviluppo delle capacità di analisi e sintesi.
  2. Acquisizione dei sistemi concettuali e simbolici con i quali interpretare se stessi e la realtà.
  3. Conseguimento dei sistemi di organizzazione logica ed espressiva dell’esperienza personale e culturale.
  4. Comprensione della storia dell’umanità attraverso la storia del pensiero.
  5. Consapevolezza della complessità del reale e superamento degli stereotipi culturaliche ostacolano la comunicazione e la convivenza civile.
  6. Formazione al sapere scientifico attraverso la riflessione sui fondamentali metodi e valori della conoscenza scientifica.
  7. Riconoscimento di percorsi individualizzati che valorizzino le singole personalità.

Socio-affettivo e psico-fisico

  1. Educare i giovani al rispetto delle persone, delle cose e del proprio corpo specialmente nelle scelte che hanno conseguenze sulla salute nel senso ampio del termine.
  2. Accettazione dell’altro e valorizzazione delle diversità.
  3. Disponibilità a ricevere e formulare critiche e suggerimenti.
  4. Favorire un corretto senso dell’autostima.
  5. Sviluppo armonico e consapevole della propria personalità favorendo un equilibrio fisico, psicologico e relazionale.
  6. Promuovere la capacità di relazionarsi e di interagire con la realtà sociale, economica e produttiva.

Finalità generali

Raggiungere un obiettivoLe finalità generali che ispirano la progettazione europea nel nostro Liceo sono fondamentalmente:

• Il miglioramento della comunicazione in lingua comunitaria (prioritariamente l’inglese) da parte degli studenti, ma anche dei docenti e del personale, in ambiti oggettivi e non simulati, e dunque in ambiti riferiti al proprio contesto di studio o di lavoro
• L’acquisizione di una coscienza europea e del senso di appartenenza ad una comunità sovranazionale, attraverso il vissuto di esperienze comuni e di specifiche relazioni culturali tra enti e tra persone.

E si riconducono, analizzando il “Quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione”, a più di una delle strategie concordate dall’Europa, quali ad esempio:

• Migliorare la qualità e l'efficacia dell'istruzione e della formazione: tutti i cittadini devono essere in grado di acquisire le competenze fondamentali, quali “la comunicazione in lingua straniera” e “imparare ad imparare”;

• Incoraggiare la creatività e l'innovazione, a tutti i livelli dell'istruzione e della formazione: promuovere l'acquisizione di competenze trasversali da parte di tutti i cittadini e garantire il buon funzionamento del triangolo della conoscenza (istruzione / ricerca / innovazione).

Le nostre scuole

L'Istituto Comprensivo di Xxxxxxxxxx è identificato dal codice meccanografico: XXIY1234A

Indice dei contenuti

 


L'Istituto Comprensivo di xxxxxxxxxxxxxx è stato istituito con decreto legislativo nell’anno 1111 ed è situato in (Indirizzo completo)

Struttura dell'Istituto

L'istituto - codice meccanografico RMPS090001 - comprende: 

•              il liceo scientifico tradizionale - sede unica di via F. Paolini;

•              lil liceo linguistico - sedi Via A. Olivieri e via Da Garessio. 

Plesso email telefono
 sede centrale liceo scientifico  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  06121126340
 sede centrale liceo linguistico  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  06121127500
 sede succursale liceo linguistico  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  06121123835

torna all'indice

 

 Fisionomia dell'istituto e rapporti con il territorio

Il Liceo “F. Enriques” è il primo Liceo Scientifico sorto sul territorio e la sua storia si intreccia con quella del rapido ed intenso sviluppo del X Municipio.
Nato come succursale del Liceo “Cannizzaro”, l’Istituto ha acquisito l’autonomia in data 1.10. 1967.

Il bacino d’utenza dell’Istituto copre una vasta area territoriale e include centri abitati anche al di fuori del X Municipio.
Le attività economiche del territorio sono legate ai servizi, al terziario, alle piccole imprese e alle attività turistiche. Di particolare rilevanza la presenza dell'aeroporto "L. da Vinci".

Sul territorio oltre i servizi sportive quali:

  •   Biblioteca “Elsa Morante”

  •   “Teatro del Lido”

  •   Teatro “Fara Nume”

  •   Teatro “Nino Manfredi”

sanitari, di trasporto e comunicazione, sono presenti realtà socio-culturali e

  •   Teatro “Dafne”

  •   Affabulazione

  •   Cineland

  •   Stadio Stella Polare

  •   Palazzetto dello Sport Palafiljkam (Federazione Italiana Lotta, Judo, Karate, Arti marziali)

  •   Due piscine comunali

  •   Palestre e piscine private

  •   Vivaio di Atletica delle Fiamme Gialle

  • Varie Società Sportive

  • Attività sportive legate al mare (Vela, corsi per assistenti bagnanti, etc)

    Il liceo tiene conto, sia nella didattica dei singoli docenti che nella programmazione di istituto, delle possibilità offerte dal territorio, non solo del quartiere, ma anche della città di Roma, e dà vita a progetti che prevedano l’utilizzo delle strutture, dei servizi o altro, in collaborazione con le realtà sopra citate, beneficia inoltre di tutte le attività promosse dal Comune di Roma, dalla Provincia, dalla Regione o da altri enti accreditati. Proficua la collaborazione con la Sovrintendenza agli Scavi di Ostia Antica, con la ASL/RMD e con le università di Roma.

torna all'indice

 

Piano di Diritto allo Studio

L’itinerario educativo scelto dal nostro liceo mira a integrare cultura scientifica, cultura umanistica e comunicazione linguistica coinvolgendo i diversi saperi in un processo formativo unitario delle personalità dei singoli studenti.

Nel quadro di una formazione culturale ampia e flessibile, attenta ai bisogni e alle richieste del mondo del lavoro, saranno utilizzate le nuove tecnologie informatiche nelle diverse discipline.

L’obiettivo finale è la costruzione di una personalità culturale poliedrica, versatile, in grado sia di inserirsi nel mondo del lavoro sia di seguire ogni indirizzo di studio universitario.

 

PRINCIPI FONDAMENTALI ISPIRATORI DELLE ATTIVITA’ DELL’ISTITUTO

Il Liceo Scientifico Statale “F. Enriques” garantisce un’istruzione ispirata ai principi della democrazia e dell’uguaglianza e si adopera a rimuovere impedimenti che potrebbero ostacolare la crescita sociale e culturale degli studenti, secondo i dettami costituzionali.

Le attività dell’Istituto sono regolate dai contratti di lavoro del personale della scuola, dallo statuto degli studenti e delle studentesse e dal regolamento interno

Il modello culturale formativo dell’Istituto costituitosi nel corso degli anni si è ispirato ai seguenti PRINCIPI FONDAMENTALI:

  1. Il diritto all’istruzione e all’educazione deve essere garantito a tutti in modo tale da escludere ogni forma di discriminazione
  2. l’imparzialità, l'obiettività, la regolarità e la continuità dell'azione educativa;
  3. l'accoglienza dei genitori e degli alunni, soprattutto nella fase di ingresso delle classi iniziali e nelle situazioni di rilevante necessità, con opportune e adeguate azioni di tutti gli operatori scolastici;
  4. l'integrazione degli studenti in situazione di particolare difficoltà (studenti lavoratori, stranieri, diversamente abili, portatori di bisogni educativi speciali);
  5. la libertà di scelta tra le istituzioni scolastiche, la prevenzione e il controllo dell’evasione e della dispersione scolastica;
  6. la realizzazione di attività extrascolastiche e parascolastiche, che contribuiscano a rendere la scuola centro di promozione culturale, sociale e civile;
  7. la trasparenza delle informazioni, la semplificazione delle procedure, l'efficienza, l'efficacia e la flessibilità nell’attività didattica e nei servizi amministrativi, al fine di assicurare livelli qualitativi ottimali;
  8. l’aggiornamento e la formazione, intesi come diritto-dovere per tutto il personale scolastico e compito per l’amministrazione;
  9. il riconoscimento della libertà di insegnamento e la valorizzazione professionale delle diverse opzioni metodologiche presenti tra i docenti e la formazione globale dell'alunno nel rispetto degli obiettivi formativi nazionali e comunitari recepiti nei piani di studio di ciascun indirizzo.

 

 

 

 

Popolazione Scolastica

La tabella riporta i dati ufficiali relativi alla popolazione scolastica dell'Istituto.

Schermata 2017 10 17 alle 18.28.29

 

 

 

 

 

 

 

 

 

torna all'indice

 

 Personale

La tabella sottostante riporta i dati relativi al Personale in Organico di Fatto aggiornata al mese di Settembre 2014:

Schermata 2017 10 17 alle 18.31.16

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Primo Collaboratore vicario del D.S. 

Prof. Giorgi Donato

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Collaboratori

Prof.ssa Bracaglia Cristina Giuseppa per la sede centrale (via Paolini)

Prof.ssa Filomaena Oriolo con delega per la sede centrale (via Olivieri) 

Prof.ssa Cicogna Janet con delega per la sede succursale (via da Garessio)

Prof.ssa Di Santo Antonella per la sede succursale (via da Garessio)

Prof. Ricci Fabio con delega alla gestione del sito web dell'istituto

Prof. Laganà Gaetano con delega per l'innovazione tecnologica in campo didattico e per la dotazione di infrastrutture informatiche dell'istituto

Prof.ssa Grandi Monica, con delega per l'autovalutazione d'istituto, l'aggiornamento del RAV, la compilazione del PDM e le prove INVALSI

coadiuvata dai professori (Brusasco, Lamberto, Colao, Murri, Ricci) 

Prof.ssa Maria Elvira Cavallo per il coordinamento dei progetti PON, fondi regionali ed altri enti locali

Prof. Antonino Lamberto con delega per l'aggiornamento del personale docente

Prof.ssa Brusasco Mara con delega per studenti H, DSA certificati e BE

Prof.ssa Colao Patrizia con delega per le attività di alternanza Scuola Lavoro coadiuvata dai professori Bracaglia e Lamberto