“Insight into the world of journalism” 1° anno
Prof.sse Adriana Boni, Stefania Nardone

DESTINATARI

DOCENTI E ATA COINVOLTI

N° ORE DOCENZA

N° ORE NON DOCENZA

ORE PERSONALE INTERNO

SPESE

(vedi . finanziamento)

 

Studenti interni della scuola classe 5A/L – 4 A/L

Boni

 

 

70 + 2 mobilità

 

 

Nardone

 

70 + 2 mobilità

 

 

alunni iscritti

alunni frequen

tanti

Oriolo

 

6

 

 

24

24

Labonia

 

6

 

 

 

 

Ingelito

 

 

5

 

 

 

Gallo/Ferrante

 

 

3 + 3

 

Il progetto è iniziato con contatti ed accordi presi tra i Paesi: Germania, Spagna Turchia e Italia sull’idea di creare un giornale europeo, cartaceo il primo anno e web il secondo anno, alla conclusione del progetto biennale.
In Italia si è svolto il primo Convegno dei quattro Paesi In tale occasione i ragazzi italiani e i loro partner stranieri hanno esposto il lavori preparati fino al momento, analizzato e confrontato le tabelle dei dati sui questionari da loro stessi predisposti e somministrati. Con i docenti del progetto si sono decisi i calendari delle altre mobilità e predisposti i lavori per l’incontro successivo di giugno..

Le docenti referenti Adriana Boni e Stefania Nardone si sono occupate di seguire l’evoluzione del progetto in ogni sua fase e di accompagnare il gruppo degli studenti nella prima mobilità.

La prof.ssa Oriolo si è occupata delle tabelle dei dati statistici

La prof.ssa Labonia ha monitorato gli studenti nella rielaborazione in lingua inglese di ogni materiale prodotto

Il sig. Ingelito si è occupato della riorganizzazione multimediale dei file dei lavori degli studenti.

Le sig.re Gallo e Ferrante degli aspetti amministrativi.

 Per ulteriori dettagli e articolazioni del progetto si rimanda al relativo libro dei verbali del progetto.

L’obiettivo intermedio annuale previsto è stato pienamente raggiunto. Inoltre gli studenti hanno saputo interagire in lingua con i partner stranieri in modo pienamente soddisfacente, hanno saputo operare scelte e selezionare i contenuti più adeguati all’obiettivo da raggiungere, hanno confrontato, riflettuto e ben compreso le diversità socioculturali degli altri Paesi dimostrando interesse, partecipazione e senso di grande adattabilità in contesti diversi.

Il prodotto finale di questa fase intermedia è la edizione del giornale europeo “GIST” la cui stampa non è stata possibile per contingenti difficoltà di ordine politico-sociale sorte inaspettatamente in Turchia. Si è deciso di provvedere alla stampa a settembre quando tutte le scuole riprenderanno le loro attività didattiche regolari. Di ogni incontro sia a Roma che a Istanbul si sono realizzati filmati e foto in parte inseriti già nel sito della scuola in parte ancora da riorganizzare.

Il progetto biennale si è concluso con l’ultima mobilità in Germania dal 2 al 7 giugno 2014.